Soldi

Investire per migliorare la propria attività: i consigli per le PMI italiane

Quali sono i consigli per migliorare l’attività di piccole e medie imprese? La ricerca Digital Trends 2018 ha risposto a questa domanda, proponendo anche degli ottimi spunti per tutti quegli imprenditori desiderosi di investire per l’ammodernamento della propria attività.

Seguire quelli che sono i consigli degli esperti del settore, adeguandosi ai trend del momento, è necessario per tutti coloro i quali vogliono rimanere al passo con i tempi o desiderano risollevare la propria attività da un periodo di crisi.

La ricerca di cui sopra ha, quindi, analizzato tutti gli strumenti di marketing che, nel 2018, sono stati utilizzati al fine di aumentare il rendimento delle aziende. In questo modo si sono anche individuati i trend che devono essere ancora cavalcati, così da proseguire nel processo di crescita.

Sono state prese in esame 206 aziende per l’indagine e tra queste il 30% è rappresentato da piccole e medie imprese. I risultati risultano essere estremamente interessanti al fine di andare a capire in che direzione muoversi per cercare di evitare difficoltà e nuovi periodi di crisi.

Nel campione di aziende preso in considerazione sono state inserite sia quelle tradizionali che quelle digital, così da dimostrare le differenze e da rimarcare quelli che possono essere i vantaggi della digitalizzazione.

Dall’analisi è emerso che il digital marketing può aumentare le performance di un’azienda anche se si deve sempre fare attenzione a scegliere i canali e gli strumenti più idonei a quella che è la propria attività.

Ci si deve, quindi, domandare quali sono i canali ormai desueti e che non dovrebbero più essere utilizzati e quali, invece, quelli da prendere in considerazione anche nel 2019. Oggi come oggi, il mondo della pubblicità online è molto importante e non si può non prendere in considerazione nel caso in cui si voglia portare la propria attività verso il successo.

Come è ormai evidente, il mondo di oggi passa moltissimo tempo online e, in particolar modo, sui social network, che sono diventati un canale che è andato a sostituire quella che è la pubblicità vecchio stampo.

Ecco, quindi, che il consiglio è quello di investire su pubblicità su Facebook, su Google Ads, su quella che viene definita display advertising e così via. Funzionano molto bene anche e-commerce e app per facilitare gli acquisti. Le aziende che hanno già implementato questi strumenti nelle proprie strategie di vendita si dimostrano più avanti e più fruttuose delle altre.

Un esempio da seguire, quindi, nel 2019 che sta per iniziare e che potrebbe vedere molti altri settori uscire dal torpore dovuto dalla crisi economica che per anni ha messo in ginocchio il nostro paese.

Gli investimenti sono molto importanti in tal senso e risulta utile andare a sfruttare i finanziamenti PMI che vengono proposti dagli istituti bancari. Il compito di questi aiuti è quello di permettere alle PMI di evolversi, in modo tale da non rimanere indietro.

La possibilità di ottenere un finanziamento come, ad esempio, il Prestito Arancio Business di ING è da prendere in considerazione nel momento in cui si vuole dare una svolta alla propria attività. Pratico, veloce, 100% digitale: questo è un vero aiuto alle PMI e al loro futuro. In poche ore si può capire quale somma è possibile ricevere (fino a un massimo di 100.000 euro) e il tutto è gestibile online.

L’innovazione è molto importante, al pari degli investimenti per adeguare l’attività che si svolge ai tempi che cambiano. Risulta fondamentale essere sempre al passo con i tempi, sia acquisendo nuove tecnologie, sia pensando ad attività per innovare il proprio business e il credito alle PMI è uno strumento utile in tal senso.

Close